in:

E’ accaduto a Rimini durante una lite tra residenti e ospiti di un ostello

La lite, per gli eccessivi schiamazzi notturni di un gruppo di giovani turisti, si è conclusa con una denuncia per minacce e molestie di un 30enne di Alessandria, in vacanza a Rimini, dopo che questi aveva minacciato con una pistola giocattolo alcuni residenti del lungomare Vespucci.
La Polizia di Stato è intervenuta la scorsa notte nei pressi di un ostello, allertata da alcuni cittadini che non riuscivano a dormire per la confusione. Agli agenti delle Volanti, i residenti hanno descritto una situazione che si ripete da diverse notti con i ragazzi ospiti della struttura, spesso ubriachi, che urinano e vomitano in strada, facendo chiasso a tutte le ore. In particolare la scorsa notte, alle rimostranze di un residente, un giovane ha risposto alzandosi la maglietta
per mostrare quella che a prima vista, sembrava una pistola vera, infilata nella cintola dei pantaloni. Il residente ha filmato tutto col cellulare, mostrando alla polizia la ‘bravata’ del turista. Poco dopo infatti, gli agenti hanno rintracciato il 30enne mentre saliva su un bus diretto in discoteca. Identificato e controllato, è stato trovato in possesso dell’arma giocattolo e denunciato.


Riproduzione riservata © 2019 TRC