in:

Inutilmente i ladri hanno rivolto le loro attenzioni alla scuola della frazione Codemondo del comune di Reggio Emilia

Tornano allo scoperto i predatori dell’oro rosso. Ieri sera una batteria di ladri, appartenenti al più nutrito popolo delle cosiddette bande di ladri rame, hanno rivolto le loro attenzioni alla scuola della frazione Codemondo del comune di Reggio Emilia. Nel bel mezzo della loro attività predatoria però i malviventi hanno dovuto rivedere i loro piani: mentre stavano smontando dei pluviali in rame, sono stati “disturbati” dall’arrivo di una pattuglia dei carabinieri attivati dalla segnalazione di alcuni cittadini che avevano notato l’attività lo strano movimento nel plesso scolastico. Seppur attivamente ricercati nell’intero capoluogo reggiano, i malviventi, sono riusciti a dileguarsi. E’ successo poco prima delle 19 di ieri, quando al 112 dei carabinieri è giunta una telefonata da parte di un cittadino che transitando in via Carlo Teggi della frazione Codemondo segnalava di aver notato dei ladri che stavano staccando i pluviali dalla scuola. Vistisi scoperi i ladri sono scappati. Dal controllo dei militari i pluviali della scuola risultavano in parte staccati. I carabinieri reggiani che hanno avviato le indagini per il reato di tentato furto aggravato.


Riproduzione riservata © 2018 TRC