in:

Finto medico deruba 80enne malato, mentre falsi vigili urbani riescono a portar via 15milia euro a una pensionata

Deve aver studiato la sua situazione con cura, era venuto addirittura a sapere delle visite cardiologiche che aveva in programma. Ha fatto leva non solo sull’età della vittima che aveva passato gli 80 ma, cosa ancora più bieca, sul suo stato di salute il truffatore che è riuscito ad ingannare un anziano modenese cardiopatico spacciandosi per medico e spillandogli quasi 400 euro. E’ accaduto nei giorni scorsi. L’uomo, un 67enne italiano ha circuito il pensionato presso al sua abitazione di via Selmi. “Sono un medico, so che ha seri problemi di salute se vuole le anticipo la visita all’ospedale al 29 di agosto. Servono però 75 euro”. L’anziano così consegna il denaro al finto professionista e quest’ultimo conquista completamente la fiducia della sua vittima tanto da farsi addirittura ospitare in casa con la scusa di avere l’auto dal meccanico. E l’inganno continua “servono 300 euro per la riparazione della macchina”. Il pensionato cede anche a questa richiesta. Soltanto quando il truffatore si allontana all’anziano sorgono i dubbi, su consiglio del medico di famiglia si informa all’ospedale venendo così a sapere che non esiste alcun cardiologo con quel nome. Il caso vuole che la vittima si imbatta nel malvivente poche ore dopo dopo e ha la prontezza di chiamare la polizia che ferma l’uomo denunciandolo. Truffatori in azione anche a Carpi dove una pensionata di 78 ani residente in via Muratori ha aperto la porta di casa a due individui che spacciandosi per vigili urbani si sono fatti consegnare dalla donna la bellezza di 15 mila euro con la scusa di metterli al sicuro dai furti. L’anziana, che ha perso per colpa di malfattori senza scrupoli i risparmi di una vita, ha denunciato il fatto ai carabinieri che ora sono sulle tracce dei due truffatori.


Riproduzione riservata © 2018 TRC