in:

Ha sferrato calci e pugni ad un agente: un ragazzo di 18 anni, originario del Gambia, è stato arrestato

Ha sferrato calci e pugni ad un agente: un ragazzo di 18 anni, originario del Gambia, è stato arrestato, per resistenza e lesioni legate alla resistenza, dalla polizia di Stato di Bologna nel corso di un servizio di controllo all’interno del parco della Montagnola. Il ragazzo era in compagnia di un connazionale di 27 anni, e un senegalese di 20, quando alla vista delle pattuglie di polizia ha tentato la fuga, inseguito è stato bloccato non senza fatica dagli agenti, infatti, il 18enne ad uno di loro lo ha colpito ripetutamente alle gambe procurandogli diverse ferite. Da accertamenti successivi è emerso che il giovane, oltre a poco più di un grammo di marijuana per uso personale, il 17 luglio era stato colpito da un Daspo in montagnola successivamente condannato e per questo aveva l’obbligo di presentazione alla pg del commissariato delle Due Torri. Provvedimenti sono stati presi nei confronti dei due ragazzi che erano con lui. Il 27enne era stato fermato lo scorso aprile e nei suoi confronti pendeva un daspo e per questo è stato denunciato. Daspo anche per l’altro giovane gambiano che pur non avendo commesso nessun reato si trovava in compagnia di due persone ritenute dalle forze dell’ordine recidive.
In un altro intervento gli agenti hanno denunciato un pakistano di 22 anni per tentato incendio. Il ragazzo è stato notato da un passante dare fuoco alle sterpaglie all’interno del parco. Chiamata la polizia il 22enne è scappato con il tizzone acceso in via Irnerio dove è stato fermato dagli agenti della Questura di Bologna e denunciato.


Riproduzione riservata © 2018 TRC