in:

E’ accaduto nel Riminese. L’intervento dei carabinieri forestali a Morciano di Romagna

Per bruciare delle sterpaglie, ha scatenato un pericoloso focolaio di un incendio ed è stato
denunciato dai carabinieri forestali della Stazione di Morciano di Romagna (Rimini) per incendio boschivo colposo. L’uomo, un 74enne residente in Svizzera, ma italiano d’origine dovrà
rispondere del reato perché nel dare fuoco a un cumulo di sterpi e potature provenienti da alcuni terreni di proprietà, ha innescato un pericoloso incendio che solo l’immediato intervento
dei militari e di una squadra di volontari di Protezione Civile ha impedito che si estendesse ulteriormente, visto anche il clima torrido di questi giorni. I militari forestali, in servizio di pattugliamento ambientale, in località Santa Maria Maddalena a Montefiore Conca hanno avvistato il fumo proveniente da un fuoco fuori controllo, che da una zona con vegetazione erbacea secca si stava estendendo verso un oliveto e un bosco. Identificato il 74enne
responsabile dell’innesco, i militari hanno allertato i vigili del fuoco. Sul posto, anche una squadra di volontari di antincendio boschivo della Protezione civile di Rimini. Quello di Montefiore non è il primo caso, già in luglio i carabinieri avevano denunciato per incendio colposo un 75enne per aver scatenato un fuoco che aveva bruciato completamente un campo
coltivato a grano.


Riproduzione riservata © 2018 TRC