in:

Sono circa 5 o 6 le gemme staccate dalla statua, chi ha agito probabilmente pensava di fare un colpo grosso in realtà il valore delle pietre è molto basso

Se come racconta la leggenda è riuscito con un muro di nebbia a fermare le truppe di Attila che stavano scendendo in città nulla ha potuto fare San Geminiano contro i ladri che si sono impossessati delle sue gemme. Toccherà agli uomini della squadra mobile capire chi ha si è impossessato delle pietre incastonate nella croce della statua del patrono situata all’ingresso del duomo. I ladri hanno approfittato delle impalcature per i lavori in corso nella cattedrale per entrare in azione.
Sono circa 5 o 6 le gemme staccate dalla statua, chi ha agito probabilmente pensava di fare un colpo grosso in realtà il valore delle pietre è molto basso.
Al nostro patrono ora non resta che attendere paziente che le pietre tornino al loro posto e magari chissà pianificare un altro miracolo per la felicità dei tanti modenesi sconcertati dalla notizia.

Il prefetto ha già telefono al vescovo e indetto un incontro del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Del resto non è la prima volta che il patrimonio sacro o artistico modenese viene colpito, era già accaduto con l’opera del Guercino, quella per altro di grande valore


Riproduzione riservata © 2018 TRC