in:

Avevano ridotto in schiavitù quattro minorenni nigeriane, tenendole segregate in un appartamento

Avevano ridotto in schiavitù quattro minorenni nigeriane, tenendole segregate in un appartamento di Castelfranco Emilia e costringendole a prostituirsi. Ai domiciliari sono finiti gli aguzzini: una nigeriana di 39 anni ed un 72enne italiano. La squadra mobile è arrivata a loro grazie alla testimonianza di una delle vittime. La nigeriana in particolare è indagata per avere organizzato l’ingresso illegale in Italia delle minorenni. Il 72enne aveva invece il compito, per eludere i controlli della polizia, di accompagnarle nei luoghi dove poi si prostituivano chiedendo in cambio favori personali e prestazioni sessuali. Le posizioni di entrambi sono aggravate dal fatto di avere portato in Italia le giovani con l’inganno, arrivando a minacciarle di morte ed a procurare loro degli aborti.


Riproduzione riservata © 2018 TRC