in:

Ispezione da parte del gruppo interforze costituito presso la prefettura di Parma, in mattinata, ai cantieri

Ispezione da parte del gruppo interforze costituito presso la prefettura di Parma, in mattinata, ai cantieri per i lavori del raccordo tra l’Autostrada della Cisa e l’Autostrada del Brennero nel tratto Fontevivo-Trecasali e Terre Verdiane, che costituisce il primo lotto del Ti.Bre, il corridoio Tirreno-Brennero. L’ispezione, spiega una nota, è stata disposta dal prefetto di Parma, Giuseppe Forlani rientra nell’ambito dell’attività di monitoraggio per assicurare il rispetto della legalità e della trasparenza “anche ai fini di prevenzione, controllo e contrasto di eventuali tentativi di infiltrazione mafiosa e della criminalità comune e di verifica della sicurezza e della regolarità dei cantieri e dei lavoratori”. L’attività finalizzata a verificare sul campo i lavoratori e i mezzi d’opera presenti in cantiere è stata condotta da un gruppo interforze composto da uomini della Direzione Investigativa Antimafia di Bologna; della Questura di Parma; del Comando Provinciale Carabinieri di Parma; del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Parma; del Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche Lombardia, Emilia-Romagna ed Ispettorato Territoriale del Lavoro di Parma. Sono stati controllati, complessivamente, 318 persone e 273 mezzi d’opera. Gli esiti dell’accertamento, conclude la nota, verranno elaborati da parte degli uffici ciascuno per la parte di propria competenza. Lo riferisce l’Ansa. (foto di repertorio)


Riproduzione riservata © 2018 TRC