in:

Lo stalker si è rifatto vivo. A darne notizia è stata la stesa attivista sulla sua pagina facebook

Ancora una minaccia su Facebook all’avvocato bolognese ed attivista per la comunità Lgbtq Cathy La Torre. Dopo i post sulla pagina social di giugno e inizio luglio, e anche le denunce alla Polizia postale e delle comunicazioni, un nuovo commento minaccioso dallo stesso profilo, Bonifacio Ferrari, il primo che scrisse il messaggio. A darne notizia è stata la stesa attivista. “Cathy La Torre – si legge nel post accompagnato dalla foto di una mano che impugna la pistola puntata contro l’obiettivo, come gli altri – le sporcizie contro natura che propugni senza vergogna e decenza, sanciranno la tua fine. Le lesbiche pervertite e insane offendono la natura, la famiglia e la vita”. Segue un commento altrettanto offensivo. “La mia “colpa” è essere ciò che sono – scrive La Torre sulla sua pagina Facebook – la mia “colpa” è lottare per l’eguaglianza. La mia “colpa” é persino esistere. Se a voi un mondo così pare normale, la normalità è un abominio”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC