in:

Fortunatamente una delle vittime è riuscita a prendere il numero di targa dell’auto usata per la fuga e anch’essa rubata

Tre colpi in una notte, tra la mezzanotte e le due: saracinesche alzate e vetrate sfondate col piede di porco, prima di entrare ed arraffare in pochi istanti quello che capitava a tiro. Sembra essere una banda di professionisti quella che ha agito in varie zone di Modena, da via Respighi a viale Storchi; banda che però ha commesso almeno un errore. I vicini dell’azienda OM di via Respighi sono infatti riusciti ad annotare il numero di targa dell’automobile usata per la fuga, un’Audi di colore scuro, che risulta essere stata rubata a Bologna. La ditta non aveva soldi in cassa, ma è alle prese con la conta dei danni. Il trio ha poi concluso il suo giro in viale Storchi, con la stessa dinamica: due in azione col piede di porco sulla saracinesca dell’azienda Foto Dotti, strisciati all’interno infrangendo la parte inferiore della vetrata, mentre il terzo aspettava in automobile. Qui i danni sono superiori mentre la refurtiva è ancora da quantificare.


Riproduzione riservata © 2018 TRC