in:

E’ accaduto a Rimini. Ora chi l’ha venduta rischia la sospensione della licenza

Una ragazza di 15 anni è stata ricoverata d’urgenza a Rimini per aver bevuto una bottiglia di vodka prima di andare a ballare. Il titolare del market che ha venduto la bottiglia rischia un’indagine da parte della polizia di Rimini e la sospensione della licenza per 15 giorni. La ragazzina, residente nel riminese, secondo quanto verbalizzato dalla polizia, si sarebbe incontrata con amici, alcuni maggiorenni, per andare a ballare in una discoteca.
All’appuntamento, secondo le testimonianze degli amici, sarebbe arrivata già fornita di una bottiglia di vodka che si sarebbe bevuta strada facendo. Una volta arrivata davanti al locale è stramazzata a terra priva di sensi. Trasportata in Pronto soccorso, si è poi ripresa. Ascoltata dalla polizia di Stato, davanti ai genitori, ha raccontato la bottiglia era stata comprata dagli amici. Particolare che non solleva il commerciante da responsabilità perché comunque avrebbe venduto alcol in bottiglia dopo le 22, contravvenendo all’ordinanza che lo vieta.


Riproduzione riservata © 2018 TRC