in:

Un’autocisterna, con targa italiana, che trasportava oltre 32mila litri di gasolio di contrabbando è stata fermata

Un’autocisterna, con targa italiana, che trasportava oltre 32mila litri di gasolio di contrabbando è stata fermata nei pressi del casello autostradale di Pian del Voglio, sull’Autostrada A1 Milano-Napoli, nel Bolognese. A controllare il mezzo pesante, nei pressi del casello di Badia sulla Variante di valico, è stata una pattuglia della Sottosezione della Polizia Stradale di Pian del Voglio. Agli agenti l’autotrasportatore italiano, che era diretto verso sud, ha detto di trasportare ‘petrolio lubrificante’ e ha esibito documentazione regolare. E’ stato l’odore pungente, provenire dalla cisterna, a insospettire gli agenti che hanno richiesto l’intervento del Nucleo specializzato di Polizia economico Finanziaria della Guardia di Finanza di Bologna. Prelevando alcuni campioni, le fiamme gialle hanno misurato la densità del prodotto e hanno accertato che il carico era gasolio per autotrazione commercializzato illecitamente in evasione di imposta. Il mezzo pesante è stato sequestrato e il conducente, con precedenti analoghi, è stato denunciato a piede libero anche per avere usato una documentazione non idonea ad attestarne la legittima provenienza con un’evasione dell’accisa gravante per oltre 20mila euro. Sono state contestate anche sanzioni amministrative legate al trasporto abusivo di merci pericolose e alla mancata predisposizione di misure di sicurezza previste in questi casi dall’accordo che disciplina il trasporto di merci pericolose.


Riproduzione riservata © 2018 TRC