in:

Un nuovo colpo al prodotto del momento, a giudicare dalle cronache: i trattori, gioielli della tecnologia appetiti dai ladri

Un nuovo colpo al prodotto del momento, a giudicare dalle cronache: i trattori, gioielli della tecnologia appetiti dai ladri che colpiscono non solo le aziende agricole – come denunciato più volte dalle associazioni di categoria e dai loro membri, colpiti a ripetizione, come il neopresidente della CIA Alberto Notari – ma anche i siti produttivi. Stavolta è toccato alla Arbos, ex Goldoni, a Migliarina di Carpi, dove tre trattori sono spariti durante la notte. Tre modelli 5130, del valore di 30mila euro ciascuno, non ancora immatricolati né targati – freschi di fabbrica insomma. Mezzi che sono stati portati via da ladri esperti, consapevoli del fatto che avrebbero trovato le chiavi a bordo, e che durante la notte hanno squarciato la recinzione esterna fuggendo in strada alla guida dei tre mezzi agricoli. Una spiacevole novità per l’azienda di Migliarina, che i propri mezzi li ha difesi – fino ad oggi – con una recinzione dotata di allarme e avvalendosi di un servizio di vigilanza privata, ma senza telecamere di videosorveglianza. E che dell’ammanco si è accorta solo al mattino, a cose fatte, vedendo il grande buco nella recinzione e andando a fare l’inventario, che ha rivelato oltre ogni ragionevole dubbio che tre preziosi Arbos 5130, nuovi di zecca, mancavano all’appello. La denuncia è stata sporta e i Carabinieri sono al lavoro per rintracciare i ladri di trattori.


Riproduzione riservata © 2018 TRC