in:

Vandali ad alta quota, per la precisione 2.120 metri, tanto in alto infatti sono dovuti salire per dipingere di rosso con uno spray la Madonnina di bronzo che svetta sul Monte Cusna

Vandali ad alta quota, per la precisione 2.120 metri, tanto in alto infatti sono dovuti salire per dipingere di rosso con uno spray la Madonnina di bronzo che svetta sul Monte Cusna, Appennino reggiano, a protezione dei viandanti che si avventurano su impervi sentieri. Il fatto nei giorni scorsi, poi sabato mattina un’escursionista ha scoperto lo sfregio e ha avvertito il presidente della pro loco di Febbio, Mattia Casotti. In paese c’è chi pensa che i “simpaticoni” possano aver deciso di coinvolgere anche l’immagine sacra nell’iniziativa di Don Ciotti delle magliette rosse. In realtà i vandali anche in passato hanno preso di mira la Madonnina, togliendola dal suo piestallo e facendola rotolare lungo una scarpata, dove poi è stata ritrovata.


Riproduzione riservata © 2018 TRC