in:

Ha minacciato di morte la figlia perchè aveva osato innamorarsi di un italiano. I carabinieri di Parma hanno arrestato un 50enne, di origini indiane

Ha minacciato di morte la figlia perchè aveva osato innamorarsi di un italiano. I carabinieri di Parma hanno arrestato un 50enne, di origini indiane. Il padre non solo prometteva alla figlia di tagliarle la gola, ma la picchiava, le tirava i capelli, la spintonava e le aveva sequestrato il cellulare per evitare che avesse contatti. Ma la ragazza, da poco maggiorenne, è riuscita a fuggire di casa aiutata dal compagno e ha chiamato il 112. Il padre, spalleggiato dalla moglie e dall’altro figlio, voleva farla sposare con un connazionale in un matrimonio combinato. Ma la giovane si era innamorata del figlio del datore di lavoro del genitore che aveva reagito malissimo alla notizia, tanto che lei temeva di essere riportata a forza in India durante l’estate e di non poter più tornare in Italia. Le vessazioni sono durante qualche mese, fino alla fuga e alle manette che i militari hanno fatto scattare nei confronti del 50enne, ora accusato di maltrattamenti in famiglia continuati e, in concorso con la moglie e il figlio, lesioni, tentata violenza privata.
Le indagini, coordinate dalla Procura di Parma, sono iniziate un paio di settimane fa dopo che la 18enne, temendo un nuovo episodio di violenza nei suoi confronti, è fuggita di casa aiutata dal compagno.
La chiamata al 112 ha indirizzato i carabinieri in un’azienda agricola alle porte di Parma; la situazione è apparsa seria e hanno subito accompagnato la ragazza in una comunità protetta.
A quel punto, padre e figlio sono andati a cercare il fidanzato, chiedendo in modo aggressivo dove fosse la 18enne e continuando a minacciarlo per costringerlo a cessare la relazione.
I carabinieri sono andati dall’uomo e lo hanno arrestato, eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip. Anche la madre è indagata, per non aver impedito le vessazioni fisiche e psicologiche subite dalla figlia e per aver partecipato ad alcune di queste.


Riproduzione riservata © 2018 TRC