in:

Una storia frutto del tragedia della tossicodipendenza. Un ragazzo di 24 anni è infatti stato denunciato dopo avere aggredito la propria madre.

Si è scagliato contro la madre come una furia, con la mente annebbiata dalla droga, una violenza specchio di una tragedia forse ancora più grande, quella della tossicodipendenza. La polizia è intervenuta ieri pomeriggio in un appartamento di Modena dopo la telefonata della donna, una sessantenne che riferiva di essere stata aggredita dal proprio figlio che l’aveva ripetutamente colpita, prima con una scopa, poi con dei pugni al volto. Un raptus incontrollato dovuto ad uno stato dissociativo del ragazzo che alterato dalla droga non aveva riconosciuto la propria madre credendola un’estranea. il ragazzo, in stato confusionale ha dapprima negato, poi ha ammesso davanti agli agenti l’aggressione raccontando di essere un tossicodipendente e di avere assunto eroina e marijuana prima di scagliarsi contro la madre La la donna è stata medicata al pronto soccorso ed è stata dimessa con una prognosi di sette giorni. Il giovane è stato denunciato per lesioni personali aggravate e il divieto di avvicinarsi ali luoghi frequentati dalla madre.


Riproduzione riservata © 2018 TRC