in:

In via Petroni gli osti hanno organizzato una protesta pacifica per chiedere al Comune di cambiare l’ordinanza che prevede la chiusura dei locali all’una di notte.

“Sono le 2.04: noi abbiamo già chiuso ma qui tutti sono ancora aperti”: comincia così il video racconto di Massimiliano Bolelli, titolare del Bar Balanzone che ha organizzato una “protesta bianca” notturna in via Petroni. Obiettivo: chiedere al Comune di cambiare l’ordinanza che prevede la chiusura dei locali entro l’una. “Saracinesche abbassate per quasi tutti gli esercenti di via Petroni – prosegue Bolelli – e la polizia municipale è passata un minuto dopo per controllare che l’orario fosse stato rispettato”. La disposizione amministrativa è stata adottata da Palazzo d’Accursio dopo le proteste dei residenti della via. “Sono 6 anni che vige una disparità di trattamento tra locali – ha aggiunto Bolleli – se le cose non cambieranno proseguiremo la nostra protesta”. Il tirolare del bar, chiusa la sua attività, ha fatto una passeggiata in zona universitaria per constatare con mano, e mostrare nelle immagini, le differenze orarie.


Riproduzione riservata © 2019 TRC