in:

Durante un’escursione si è trovato davanti tre cani di grossa taglia, all’apparenza aggressivi, lasciati liberi dal padrone

Durante un’escursione si è trovato davanti tre cani di grossa taglia, all’apparenza aggressivi, lasciati liberi dal padrone, e per evitare di essere attaccato ha cercato di allontanarli brandendo un bastone. Ma il proprietario, arrivato dopo aver sentito abbaiare gli animali, invece di richiamare i cani ha aggredito il turista, colpendolo con un pugno al volto per aver minacciato i suoi amici a quattro zampe. E’ successo a un 67enne di Fiumalbo che si trovava in un sentiero sull’Appennino pistoiese, e che ha presentato denuncia ai carabinieri. L’uomo ha anche raccontato di essere stato derubato dal padrone degli animali: questi, infatti, raggiunto da alcuni amici (probabilmente sui 30 anni) che lo hanno spalleggiato, ha gettato a terra l’escurisionista e gli ha rubato una telecamera che aveva sul casco, valore 200 euro, che aveva azionato per documentare l’aggressione. Il modenese ha riportato varie contusioni ed abrasioni al volto, indagini sono in corso per risalire ai responsabili.


Riproduzione riservata © 2018 TRC