in:

I carabinieri lo hanno fermato in zona stazione. Gli davano la caccia in tutta Europa: finisce in manette a Reggio Emilia la fuga dell’orco

E’ fuggito dalla Spagna dove si è reso responsabile di gravi reato a sfondo sessuale nei confronti di due bambine. Per questo un cittadino marocchino 34enne ricercato in tutta Europa è stato localizzato e arrestato ieri sera in zona Stazione a Reggio Emilia dai carabinieri della stazione di Corso Cairoli nel corso di una capillare attività di controllo del territorio eseguita in città dai carabinieri reggiani con il supporto dei carabinieri della Compagnia d’intervento Operativo di stanza al 6° Battaglione Carabinieri Toscana di Firenze. Nel dettaglio i carabinieri hanno dato esecuzione a un ordine di arresto europeo emesso nei suoi confronti dall’Autorità Giudiziaria di Toledo (Spagna) essendo in quello stato ricercato a seguito del procedimento penale con pena massima da espiare a 6 anni di reclusione per il reato di violenza sessuale su minori. Dalla tarda serata di ieri 16maggio 2017 quindi il 34enne nordafricano in Italia senza fissa dimora e ricercato in ambito europeo dalle autorità spagnole, si trova ristretto presso la Casa Circondariale del capoluogo reggiano in attesa di essere consegnato alle Autorità di Polizia della Germania Spagna. Secondo la documentazione in possesso ai Carabinieri della stazione di Corso Cairoli, che hanno dato esecuzione al provvedimento di cattura emesso lo scorso mese di Aprile, il ricercato nel novembre del 2012, allorquando viveva in Spagna, si è reso responsabile del reato di violenza sessuale nei confronti di sue due nipoti di anni 6 ed 8. In particolare il ricercato approfittando del rapporto familiare con le 2 bambine sue nipoti e forte del fatto che viveva con loro, nottetempo, dopo essersi spogliato, si introduceva nel letto delle piccole, quando il resto della famiglia dormiva, strofinando i suoi genitali nelle parti intime delle piccole eiaculando sopra loro. Stesse modalità perverse adottava quando le piccole si trovano nella vasca da bagno intente a lavarsi. Per diverso tempo le bambine per paura non hanno parlato sino a quando emersa la squallida vicenda i fatti sono stati denunciati alle Autorità Spagnole che hanno emesso il provvedimento restrittivo a carico del 34enne nel frattempo riuscito a fuggire. Ieri sera la fine della fuga in zona stazione a Reggio Emilia dove i carabinieri rintracciavano l’orco traendolo in arresto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC