in:

I carabinieri arrestano un 29enne romeno per estorsione sessuale ad un uomo di mezza età

Da ottobre gli aveva estorto circa 30 mila euro, dicendogli che se non avesse pagato avrebbe divulgato dei video dei loro rapporti sessuali. Ieri pomeriggio, pero’, i Carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Borgo Panigale e delle stazioni di Anzola Emilia e Zola Predosa lo hanno colto in flagrante mentre riscuoteva una bustarella dall’ex amante vicino alla stazione ferroviaria di Bologna e per il ricattatore, un 29enne romeno, e’ scattato l’arresto per estorsione continuata aggravata. Il blitz di ieri e’ il risultato finale di un’indagine avviata dai militari dopo aver ricevuto una denuncia da parte dell’ex amante del 29enne, un cittadino italiano. La vittima, spiegano i Carabinieri, aveva raccontato che il romeno “continuava a minacciarlo di divulgare a terzi dei video compromettenti che li ritraevano durante i rapporti sessuali, pretendendo soldi in cambio del silenzio”. Gia’ in ottobre l’italiano era stato costretto a versare al ricattatore “15.000 euro, ottenuti con un finanziamento bancario”, e nei mesi successivi “c’erano stati altri pagamenti in migliaia di euro”, finche’ qualche giorno fa la vittima, “indebolita dall’ennesima richiesta, questa volta di 9.000 euro, si e’ rivolta ai Carabinieri”. Da li’ e’ scattato il blitz che ha portato all’arresto del romeno, che quando e’ stato preso dai militari “e’ stato trovato in possesso di uno smartphone contenente i video in questione”. Dopo l’arresto il giovane e’ stato portato in carcere su disposizione della Procura bolognese


Riproduzione riservata © 2018 TRC