in:

Tradito dal caldo: il piumino nel cui fodero aveva ricavato una sorta di “sacca-doppio fondo” per gli oggetti rubati ha attirato l’attenzione

Tradito dal caldo: il piumino nel cui fodero aveva ricavato una sorta di “sacca-doppio fondo” dove era riuscito ad infilare una ventina di profumi che aveva rubato dall’interno di un supermercato di Sant’Ilario d’Enza, ha attirato l’attenzione. Un piumino invernale in primavera e peraltro in una giornata con temperature estive è stata la circostanza che l’ha visto, all’uscita del supermercato, essere fermato e controllato da una pattuglia dei carabinieri che insospettitisi per tale circostanza hanno scoperto il ladro. Con l’accusa di furto aggravato è stato denunciato un 58enne ghanese residente a Reggio Emilia con a carico precedenti specifici. L’altra mattina poco dopo le 10 una pattuglia della stazione di Sant’Ilario d’Enza (Reggio Emilia)in sosta all’esterno di un supermercato del paese notava un uomo con indosso un giubbino di piuma d’oca uscire dal supermercato dopo aver pagato alle casse una bottiglietta d’acqua. Un capo d’abbigliamento anomale viste le alte temperature che quindi insospettiva i militari anche alla luce degli anomali “rigonfiamenti” visibili alle spalle. L’uomo fermato dai carabinieri e identificato veniva invitato a svuotare le tasche da dove estraeva tre bottigliette di profumo. A quel punto i militari invitavano il direttore del supermercato a effettuare i controlli del caso a seguito dei quali lo stesso si accorgeva che i profumi mancanti non erano solo tre ma molti di più. L’uomo condotto negli uffici del supermercato veniva sottoposto a ispezione personale che portava al rinvenimento di ulteriori 17 bottigliette dello stesso profumo che aveva occultato all’interno della fodera del piumino. La refurtiva recuperata veniva restituita al negozio.


Riproduzione riservata © 2018 TRC