in:

I NAS di Parma hanno chiuso e revocato la licenza al ristorante giapponese di via Caduti sul Lavoro, laterale di via Emilia Est, dopo aver rinvenuto all’interno della cucina escrementi di ratto

Un notissimo all-you-can-eat della prima periferia di Modena, meta di molti modenesi appassionati di sushi a basso prezzo sia a pranzo che a cena; con una sorpresa terribile al suo interno – ratti, abbastanza numerosi da disseminare escrementi in ogni angolo del locale, inclusi il magazzino per le scorte di cibo, la cucina e addirittura il piano di lavorazione degli alimenti. Ieri mattina i NAS di Parma hanno fatto visita al locale di via Emilia Est rimanendo esterrefatti di fronte non solo alla sporcizia e all’incuria, ma anche all’assoluta incompetenza di molti dei dipendenti sulle norme elementari di sicurezza e d’igiene dei ristoranti. Il titolare, un 32enne cinese, ha rimediato una multa relativamente piccola – 2mila euro – ma si è visto chiudere il locale e revocare il titolo di operatore del settore alimentare. Sarà difficile per lui riaprire i battenti, considerato che nel verbale stilato dai NAS la sporcizia e gli escrementi vengono definiti “vetusti”, ossia all’interno del locale da parecchio tempo. L’AUSL attende di raccogliere tutte le informazioni utili prima di tornare a parlare col gestore del ristorante in via Caduti sul Lavoro: al momento tutti gli addebiti sono di tipo amministrativo, la procura è opportunamente informata ma non esistono addebiti penali. Rimane ora da sperare che nessuno lamenti le conseguenze di condizioni igieniche, semplicemente, troppo orribili per sembrare vere.


Riproduzione riservata © 2018 TRC