in:

Il criminale serbo, accusato dell’uccisione del barista di Budrio, Davide Fabbri, e di altri quattro omicidi tra Italia e Spagna, risponderà davanti al tribunale di Ferrara delle violente rapine del 2015

Sarà processato per la prima volta in Italia, Igor Vaclavic, alias Norbert Feher, il criminale serbo che ha terrorizzato i territori tra il bolognese e il ferrarese, prima di essere catturato in Spagna. E’ l’effetto del mandato di arresto europeo, notificatogli in carcere a Saragozza su richiesta del procuratore capo di Ferrara, Patrizia Castaldini, sulla base dell’attività investigativa dei Carabinieri di Ferrara e Bologna.
Il 18 ottobre, collegato in videoconferenza dal carcere spagnolo, dove è detenuto in isolamento con l’accusa di aver commesso cinque omicidi tra Italia e Spagna, tra cui quello del barista di Budrio davide fabbri e della guardia ecologic, il ferrarese Valerio Verri, Igor il Russo comparirà davanti ai giudici italiani per rispondere delle tre rapine commesse nel ferrarese nel 2015, assieme ai due complici Ivan Pajdek e Patrik Ruszo, a loro volta già condannati in primo grado per le stesse rapine e per l’omicidio di Pier Luigi Tartari, sempre durante una rapina, assassinio per il quale invece non sono stati trovati riscontri sulla partecipazione di Igor
Che nel processo di ottobre potrà farsi assistere sul posto da un avvocato e da un interprete. I fatti a cui si riferisce sono crimini efferati, rapine violente,m con immobilizzazione e minacce di violenza ai malcapitati, compresa la 94 enne di Mesola, provincia di Ferrara, a cui furono sottratti anelli e catenina, imbavagliata e legata al letto e poi liberata solo dopo due giorni da una vicina di casa. Una scia di terrore sulla quale i Comandi di Bologna e Ferrara continuano a indagare, senza escludere la possibilità di attribuire nuovi fatti al criminale serbo e individuare altre complicità. Igor, proprio nelle ore precedenti alla notifica del mandato d’arresto europeo, era uscito per la prima volta dalla sua cella di isolamento, dopo 5 mesi di assenza di contatti con l’esterno.


Riproduzione riservata © 2018 TRC