in:

Un sedicenne, che avrebbe minacciato un insegnante di una scuola superiore della provincia e da lui è stato denunciato, dovrà rispondere di minacce a pubblico ufficiale

Va verso la richiesta di rinvio a giudizio la Procura per i minorenni di Bologna, guidata da Silvia Marzocchi: un sedicenne, che avrebbe minacciato un insegnante di una scuola superiore della provincia e da lui è stato denunciato, dovrà rispondere di minacce a pubblico ufficiale. I fatti risalgono a ottobre, il ragazzo prima aveva spintonato un compagno verso la fine dell’ora, quindi era stato sgridato dal docente perché disturbava anche il resto della classe. Nonostante il rimprovero, avrebbe continuato ad agitarsi, lanciando oggetti in terra, un comportamento che ha portato l’insegnante ad aprire il registro per mettere una nota. “Se mi metti una nota, chiamo mio padre che è un pugile e ti spacca la faccia. Ti conviene non farlo”, gli avrebbe detto l’alunno. Poi avrebbe preso a pugni la lavagna. Il docente si è rivolto ai Carabinieri e ne è nato il fascicolo in Procura minorile.


Riproduzione riservata © 2018 TRC