in:

Importanti corrieri della droga traditi dalla fretta. Viaggiavano infatti ad alta velocità sulla A22 all’altezza del casello di Carpi. Arrestati

Importanti corrieri della droga traditi dalla fretta. Viaggiavano infatti ad alta velocità sulla A22 all’altezza del casello di Carpi (Modena) e per questo sono stati fermati dalla Polizia stradale di Modena Nord: durante i controlli di routine per guida pericolosa, sono stati trovati anche quasi 14 chili di stupefacente, e perfino nascondigli con apertura radiocomandata. I due conducenti, entrambi di nazionalità spagnola, sono stati arrestati. Gli agenti hanno visto passare le due vetture, una Ford Mondeo nera seguita a breve distanza da una Volkswagen Passat di colore bianco, entrambe con targa tedesca, che sfrecciavano sull’autostrada. I conducenti, all’arrivo della pattuglia della polizia, hanno tentato di eludere i controlli imboccando l’A1 ma sono stati comunque fermati, uno mentre viaggiava in direzione sud e l’altro in direzione nord, da altri equipaggi della stradale chiamati a supporto dai colleghi. Identificati i conducenti, due spagnoli di 52 e 38 anni, sono scattate ulteriori verifiche per capire il motivo di tanta fratta e del tentativo di fuga. All’interno delle vetture sono stati rinvenuti otto involucri contenenti panetti e ovuli di hashish per un peso totale lordo di 13,735 chilogrammi, nascosti in un vano posto dietro un pannello metallico dotato di un congegno d’apertura elettrico attivabile con un apposito radiocomando, nascosto a sua volta nel portaocchiali sotto l’aletta parasole dell’auto. Una volta inserita la retromarcia, schiacciando il tasto A il pannello si apriva, schiacciando quello B, lo si richiudeva.


Riproduzione riservata © 2018 TRC