in:

Un night club di Vicolo Quartirolo, chiuso da metà luglio, era diventato rifugio per due occupanti abusivi

Un night club, in Vicolo Quartirolo, trasformato in un rifugio. A scoprire due inquilini abusivi, un tunisino di 53 anni e un napoletano di 33 anni, è stata la proprietaria del locale che ieri sera alle 19:25 si è recata sul posto per sistemare gli spazi chiusi da metà luglio. Quando è arrivata davanti all’ingresso, ha notato una saracinesca forzata: subito ha chiuso la porta, per evitare che chi fosse all’interno potesse scappare, e ha chiamato la Polizia di Stato. Il night, diviso su tre piani, aveva un accesso solo e non c’era via di fuga: quando gli operatori sono arrivati hanno iniziato a perquisire i locali trovando i due occupanti. L’uomo di origine tunisina è stato scoperto nascosto all’interno di un pozzetto sotterraneo, l’altro in un piccolo ripostiglio dove la porta era stata chiusa dall’interno. Entrambi sono stati denunciati dalla Polizia di Stato per invasione di terreni ed edifici, lo straniero anche per per false attestazioni sulla generalità.


Riproduzione riservata © 2017 TRC