in:

Protagonista un 42enne tossicodipendente, F.R., fermato alla fine del pomeriggio del 7 settembre dai Carabinieri

Malvivente scatenato a Bologna. Tre rapine in negozi, anche se due solo tentate, nel giro di mezzora e nel raggio di un chilometro nel centro storico. Protagonista un 42enne tossicodipendente, F.R., fermato alla fine del pomeriggio del 7 settembre dai Carabinieri della stazione Bologna, quando era ormai in corso una ricerca serrata. Riconosciuto dalle telecamere di sicurezza, dalle vittime oltre che identificato da un’anfora tatuata su un avambraccio, ha ammesso i fatti, dicendo che cercava soldi per acquistare droga. Il gip Francesca Zavaglia ne ha disposto il carcere. Residente in provincia, a Ozzano Emilia, ha colpito a volto scoperto e armato di una pistola giocattolo a cui aveva tolto il tappo rosso, puntata contro commessi di due supermercati e una tabaccheria, in via Irnerio, San Vitale e Oberdan. In tutto ha portato via 40 euro, mentre in due casi è fuggito prima di arraffare il denaro. Una vittima è stata portata all’ospedale e ha avuto una prognosi di cinque giorni per l’ansia, da cui l’accusa pure di lesioni.


Riproduzione riservata © 2017 TRC