in:

Resta in carcere, in custodia cautelare in attesa del processo, il 28enne pakistano arrestato per stupro

Resta in carcere, in custodia cautelare in attesa del processo, il 28enne pakistano arrestato dai carabinieri la notte del 30 agosto a Bologna per violenza sessuale, dopo aver tentato di stuprare una donna di 38 anni. E’ l’esito dell’udienza di convalida che si è svolta ieri davanti al Gip Aldo Resta. Era stato un automobilista a chiamare il 112 segnalando di avere visto, vicino a una siepe, un uomo di pelle scura e con barba nera e incolta che stava schiaffeggiando una donna, bloccata a terra. Il giovane, senza fissa dimora, era stato trovato subito dopo dal nucleo Radiomobile, mentre la donna era stata portata al Pronto Soccorso e dimessa con una prognosi di cinque giorni. Ai carabinieri aveva raccontato che, mentre tornava a casa, il giovane aveva iniziato a molestarla. Nonostante il rifiuto categorico a un approccio di qualsiasi tipo, il 28enne l’aveva afferrata per un braccio, trascinata in una zona buia e dopo averle tappato la bocca e abbassato i pantaloni aveva tentato di violentarla. Lo riferisce l’Ansa.


Riproduzione riservata © 2017 TRC