in:

Sequestrati 16mila prodotti “non sicuri”, ossia privi dei requisiti minimi di sicurezza e delle necessarie informazioni

La Guardia di Finanza di Imola ha sequestrato oltre 1.500 articoli contraffatti (bigiotteria riportante i segni distintivi di note griffes, per un valore commerciale di oltre 10 mila euro) e circa 16.000 prodotti (orologi, custodie per cellulari, abbigliamento, borselli, caricabatterie, spinner e palline di gomma per bambini) “non sicuri”, ossia privi dei requisiti minimi di sicurezza e delle necessarie informazioni per la tutela del consumatore, previsti dalla normativa nazionale e comunitaria, per un valore commerciale di oltre 25 mila euro). Denunciata una persona all’Autorità Giudiziaria per i reati di falso e ricettazione.
È questo il bilancio dell’operazione dei militari della Compagnia di Imola che in quattro distinti interventi programmati nei giorni scorsi, ha predisposto una serie di dispositivi di prevenzione e repressione della vendita di prodotti contraffatti, di prodotti “non sicuri” per il consumatore.
Dall’inizio dell’estate, nella sola Imola, la Guardia di Finanza ha sequestrato circa 5.000 prodotti contraffatti, quasi 20.000 prodotti “non sicuri”.


Riproduzione riservata © 2017 TRC