in:

La pioggia, iniziata a scendere questa notte, è stata un preziosa alleata dei Vigili del Fuoco impegnati nell’incendio a Vergato

La pioggia, iniziata a scendere questa notte, è stata un preziosa alleata dei Vigili del Fuoco di Bologna impegnati nelle operazioni di spegnimento dell’incendio scoppiato martedì sera a Vergato, sull’appennino bolognese. I diversi roghi, che hanno interessato l’area boschiva fino a Cereglio, sono stati quasi tutti domati, ne rimangono alcuni in zone boschive lontane dai centri abitati e raggiungibili solo da elicottero e canadair. I mezzi aerei sono stati fondamentali e si sono riforniti anche dal bacino del lago di Suviana. Proprio dall’alto è stato possibile capire l’estensione della zona colpita, tra quaranta e cinquanta ettari di bosco. L’odore di fumo, da martedì, è stato avvertito distintamente anche a Bologna e a Casalecchio. Al momento, a presidio della zona boschiva, sono rimaste alcune squadre dei Vigili del Fuoco che stanno anche cercando di capire le cause che hanno scatenato le fiamme: insieme ai Carabinieri non escludono nessuna possibilità, nemmeno l’origine dolosa. Il presidio dei tanti volontari e della Protezione Civile durerà ancora qualche giorno.


Riproduzione riservata © 2017 TRC