in:

Ha aggredito una donna, l’ha tirata per un braccio, l’ha trascinata in una zona buia e dopo averle tappato la bocca e abbassato i pantaloni, ha tentato di violentarla

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato un ventottenne pakistano, senza fissa dimora e disoccupato, per tentata violenza sessuale. E’ successo questa notte, ore 2:30 circa, quando la Centrale Operativa del 112 ha ricevuto la telefonata di un automobilista il quale riferiva che, transitando in via Giuseppe Dozza, aveva visto, nelle vicinanze di una siepe, un uomo dalla carnagione scura e con la barba nera e incolta, che stava schiaffeggiando una donna disperata e bloccata a terra. Appresa la notizia, due pattuglie dell’Arma si sono dirette velocemente sul posto e hanno arrestato il giovane pakistano. La donna, visibilmente terrorizzata, è stata trasportata al Pronto Soccorso per le cure del caso e dimessa con una prognosi di cinque giorni. Ai Carabinieri ha raccontato che, mentre stava tornando a casa, camminando lungo la strada, era stata raggiunta dal soggetto che aveva iniziato a molestarla. Nonostante il rifiuto categorico da parte della donna, di avere un approccio di qualsiasi tipo, il giovane pakistano l’afferrava per un braccio, la trascinava in una zona buia e dopo averle tappato la bocca e abbassato i pantaloni, tentava di violentarla. Fortunatamente il passaggio casuale dell’automobilista che ha chiamato il 112 e la presenza dei Carabinieri che si trovavano nelle vicinanze, hanno evitato il peggio. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il ventottenne pakistano è stato tradotto in carcere.


Riproduzione riservata © 2017 TRC