in:

Una rapina riuscita e una solo tentata, ai danni di due prostitute. Due gli arresti dei carabinieri

L’hanno avvicinata con il presto di concordare una prestazione sessuale: uno gli ha strappato la borsetta l’altro il cellulare, poi si sono dati alla fuga dopo averla scaraventata terra. L’immediato allarme giunto al 112, poco dopo le 2 della scorsa notte, e il tempestivo arrivo di una pattuglia dei carabinieri ha consentito ai militari di intercettare i due rapinatori durante la fuga. Sono stati bloccati: uno si era disfatto della refurtiva (la borsetta poi recuperata dai carabinieri) l’altro possedeva ancora il cellulare sottratto alla transessuale, che poi ha anche riconosciuto i due malviventi. Con l’accusa di concorso in rapina aggravata i carabinieri della stazione di Corso Cairoli hanno arrestato un guineano 18enne e un romeno 28enne, entrambi senza fissa dimora. Alle 4, poi, un’altra transessuale italiana è stata vittima di una tentata rapina: mentre percorreva via Emilia Ospizio veniva avvicinata da un uomo a bordo di una bicicletta che dopo averle dato un pugno cha cercato di strapparle la borsetta. La vittima grazie allo spray urticante spruzzato in faccia al malvivente lo ha costretto a scappare senza bottino. Indagini sono in corso per risalire alla sua identità.


Riproduzione riservata © 2017 TRC