in:

Ennesima truffa ad un’anziana nel tardo pomeriggio di ieri, quando una donna italiana di circa 30 anni si è presentata in via Vittorio Veneto

Ennesima truffa ad un’anziana nel tardo pomeriggio di ieri, quando una donna italiana di circa 30 anni si è presentata in via Vittorio Veneto a casa di una 79enne spacciandosi per un’agente assicurativa e dicendo di dover portare via gli oggetti di valore per stimarli e assicurarli. Ha vinto i dubbi iniziali della signora fingendo di telefonare a suo figlio e al direttore della sua banca ed è quindi riuscita a farsi consegnare, tra le altre cose, delle cornici e delle posate d’argento, un quadro e una ceramica, oltre a rubare il bancomat della sua vittima, che le aveva addirittura mostrato il codice pin.
Intorno alle 19, però, poco meno di un’ora dopo che la 30enne se ne era andata, l’anziana ha deciso di chiamare la Polizia per denunciare quanto era accaduto. La truffatrice e la refurtiva, di cui non è stato possibile stimare il valore, non sono state trovate, ma il bancomat è stato immediatamente bloccato.


Riproduzione riservata © 2017 TRC