in:

Proseguono i controlli antidroga della Guardia di Finanza di Ravenna che, nel corso della stagione estiva, sono stati ulteriormente intensificati

Nella serata di sabato scorso i Baschi Verdi di Ravenna hanno tratto in arresto, nel centro cittadino, un ventenne originario del Gambia trovato in possesso di circa 40 grammi di marijuana già suddivisa in 26 dosi pronte per lo spaccio. Il soggetto, fermato da una pattuglia di Finanzieri per un normale controllo, alla vista dei Baschi Verdi ha tentato di fuggire e, una volta raggiunto dai militari, ha opposto resistenza fisica. Con prontezza tuttavia la pattuglia della Guardia di Finanza è riuscita ad immobilizzarlo evitandone la fuga e, al successivo controllo, è emerso che aveva occultato sulla sua persona lo stupefacente poi sequestrato. Il pusher, con numerosi precedenti penali specifici ed anche non in regola con le norme relative alla permanenza sul territorio italiano, era già stato arrestato una decina di giorni prima da un’unità cinofila della Guardia di Finanza nel corso di un’analoga attività di servizio antidroga in ambito cittadino. Immediatamente arrestato dai Finanzieri, lo spacciatore è stato posto a disposizione
dell’Autorità Giudiziaria di Ravenna e, nel corso del giudizio per direttissima celebrato
nella mattinata di ieri (lunedì), il giudice ne ha convalidato l’arresto, condannandolo
a 6 mesi di reclusione con pena sospesa per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e di resistenza a pubblico ufficiale, oltre alla misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Ravenna.


Riproduzione riservata © 2017 TRC