in:

La vittima ha riconosciuto la donna, una rumena, in un negozio e ha allertato la polizia

Le erano stati portati via 200 euro e un anello con il pretesto di un rituale magico, ma la vittima, una moldava di 28 anni ha riconosciuto la donna che l’aveva truffata in un negozio di Piazza XX settembre e ha chiamato la polizia. L’episodio si era consumato lo scorso 23 agosto sotto i portici della vicina via Masini, dove la vittima era stata avvicinata da una donna, descritta come una nomade, che con la scusa di effettuare un sortilegio l’ha bendata con un foulard, ma al termine dell’operazione erano spariti 200 euro e un anello, lo stesso che poi la giovane moldava ha rivisto al dito della sedicente maga. La donna, una cittadina rumena di 27 anni, vistasi scoperta, ha cercato di passare il prezioso a una connazionale sua complice. All’arrivo della polizia quest’ultima è stata trovata in possesso di un iPhone 7 di cui non ha saputo spiegare la provenienza. Le due donne sono state denunciate, la prima per furto con destrezza, mentre la seconda per ricettazione.


Riproduzione riservata © 2017 TRC