in:

Un cinquantunenne è stato trovato in possesso di un “nunchaku” che trasportava senza un giustificato motivo

I Carabinieri della Stazione di Altedo hanno denunciato un cinquantunenne italiano, con precedenti di polizia, per porto ingiustificato di strumenti atti ad offendere. L’uomo è stato identificato giovedì pomeriggio, mentre si trovava alla guida della sua Audi TT, durante un normale posto di controllo alla circolazione stradale che i militari stavano effettuando in viale 11 settembre 2001. Sottoposto a una perquisizione veicolare, il cinquantunenne è stato trovato in possesso di un “nunchaku” che trasportava senza un giustificato motivo. L’oggetto è stato posto sotto sequestro. L’attrezzo, formato da due bastoni corti uniti mediante una breve catena o corda, viene utilizzato in alcune arti marziali ed è diventato famoso grazie ai film, come quelli di Broce Lee. Ma è comunque pericoloso come qualsiasi arma.


Riproduzione riservata © 2017 TRC