in:

I carabinieri hanno fermato un 37enne italiano ritenuto responsabile del ferimento di un cittadino magrebino avvenuto a Savignano

E’ durata appena cinque giorni la fuga del 37enne di Vignola che l’11 agosto scorso esplose quattro colpi di pistola ferendo ad una gamba un marocchino 39enne a Savignano sul Panaro. L’uomo è stato arrestato il giorno dopo ferragosto in provincia di Ravenna dove ora si trova rinchiuso nel carcere della città romagnola in attesa di essere trasferito Anche gli atti sono passati dalla procura ravennate a quella di Modena. Un agguato un piena regola quello accaduto alle 22. Il 37enne vignolese raggiunse, pare in compagnia di altre persone, il marocchino 39enne nel parcheggio di una pizzeria di via Magazzeno.
Estrasse una pistola semiautomatica sparando a bruciapelo all’uomo, poi soccorso e portato all’ospedale. All’origine della sparatoria una questione di gelosia. Secondo quanto emerso dalle indagini il vignolese aveva una relazione con la moglie del marocchino, una trentenne italiana. Il 37enne, italiano con precedenti per reati contro la persona e contro il patrimonio, dovrà rispondere di lesioni gravi con arma da fuoco


Riproduzione riservata © 2017 TRC