in:

Nel pomeriggio è arrivata la decisione del giudice che ha convalidato l’arresto, dunque l’uomo rimane in carcere

E’ stato convalidato il fermo Said Boufes, il marocchino 41enne arrestato per l’omicidio del connazionale Mohamed Hamid, avvenuto a Sassuolo domenica scorsa. Si è svolto questa mattina in tribunale a Modena l’interrogatorio di garanzia. L’uomo, davanti al giudice Andrea Romito, ha spiegato di essersi difeso dall’uomo che lo aveva colpito al capo con una pietra, di essersi più allontanato per cercare i soccorsi e di essere stato seguito dal connazionale, che lo avrebbe aggredito una seconda volta. A quel punto sarebbe scoppiata la rissa sfociata nella tragedia. Said Boufes ha anche negato il movente legato allo spaccio di droga. Secondo il 41enne sarebbe stato Mohamed ad infastidire più volte lui e altre persone, dicendo loro di andarsene senza spiegare il motivo. Nel pomeriggio è arrivata la decisione del giudice che ha convalidato l’arresto, dunque l’uomo rimane in carcere.


Riproduzione riservata © 2017 TRC