in:

L’assessore del Comune di Sassuolo Giulia Pigoni si trovava all’interno della Cattedrale: “Appena possibile rientriamo in Italia”. Parla un rubierese che da anni vive a Barcellona.

Un nuovo attentato terroristico ha colpito oggi l’Europa. Nel mirino Barcellona e il luogo simbolo del turismo per eccellenza, la Rambla di Catalogna, nel cuore della città. Un furgone ha travolto numerosi pedoni, prima è salito sulla parte centrale del celebre viale del centro di Barcellona e si è schiantato contro un’ edicola all’altezza dell’incrocio con Carrer Bonsucces dopo avere investito una decina di persone. 13 i morti, 80 i feriti per un bilancio ancora parziale. L’ultimo atto terroristico che ha visto la Spagna nel mirino risale al 2004 quando esplosero 4 ordigni su altrettanti treni nella stazione madrilena di Atocha causando 192 morti. Il governo catalano ha ordinato la chiusura della stazioni di metro della Plaza Catalunya mentre la polizia ha invitato i negozianti a chiudere i loro locali. Attimi di paura anche per l’assessore sassolese Giulia Pigoni che in questi giorni si trova in vacanza a Barcellona e per Pierluigi Panciroli che da anni vive nella città catalana.


Riproduzione riservata © 2017 TRC