in:

I Murales di piazza Verdi pennellati di bianco: a segnalarlo i membri del collettivo universitario autonomo che assicurano “saranno rifatti”.

La storia si ripete, così dopo la pennellata dello scorso agosto, anche quest’anno i murales di piazza Verdi a Bologna “Storia partigiana” e quello realizzato in memoria di Francesco Lorusso sono stati dipinti di bianco. Una pennellata copre i murales, realizzati senza le autorizzazioni – e per questo oggetto di polemiche-  durante una iniziativa di autogestione: celebravano le barricate del ’77 bolognese, Francesco Lorusso, ma anche l’allontanamento della polizia di stato nel 2013, quando un cordone di celere dovette arretrare dopo essere stato circondato dai militanti del collettivo, e ancora la protesta anti Matteo Salvini in occasione della campagna elettorale che portò il leader della Lega Nord a Bologna. A segnalare e condannare il gesto sui social network sono stati i componenti del collettivo universitario autonomo che hanno scritto che “presto i murales ricompariranno in Piazza Verdi e Via Zamboni”. Qualcuno, scrivono dal CUA ha approfittato di questi giorni di ferragosto per pennellare i simboli di un pezzo di “memoria collettiva in zona universitaria”.


Riproduzione riservata © 2017 TRC