in:

Vasto incendio che ha interessato circa 6 ettari di terreno coltivato, vigneto e bosco nella frazione di San Ruffino di Scandiano

Un scintilla partita da un macchinario o una sigaretta lanciata dal finestrino di una vettura: è quasi sicuramente di natura accidentale il vasto incendio che ha interessato circa 6 ettari di terreno coltivato, vigneto e bosco nella frazione di San Ruffino di Scandiano. Risolutivo per domare il rogo è stato l’intervento dell’elicottero dei vigili del fuoco, partito da Bologna, che ha scaricato in più volte grandi quantitativi d’acqua sulla zona interessata. Un intervento che si è reso necessario vista la vicinanza di alcune abitazioni al fuoco. Tutto è cominciato intorno alle 16.30 e le operazioni di spegnimento si sono concluse intorno alle 19. Sono intervenute in un primo momento le squadre dei vigili del fuoco da Sassuolo e Reggio, poi quelle speciali per lo spegnimento degli incendi boschivi, da Villa Minozzo e da Modena, coordinate dal caposquadra forestare Morena Manenti. 25 gli uomini impegnati, oltre ai volontari della protezione civile e agli uomini della polizia municipale. Poco dopo l’allarme per l’incendio è arrivata alla municipale anche la segnalazione per la scomparsa di una donna, che era fuori a fare una passeggiata proprio nella zona del rogo. Era tornato a casa il cane senza di lei, così i famigliari allarmati hanno chiesto aiuto. Fortunatamente poi la donna è stata ritrovata sana e salva. Il forte vento ha dato vita a nuovi focolai, che sono stati in breve tempo estinti dalla squadre a terra. Sono seguite poi le operazioni di bonifica del suolo, concluse intorno alle 22.30. (Articolo di Margherita Grassi, Telereggio)


Riproduzione riservata © 2017 TRC