in:

La 47enne aveva minacciato un operaio reggiano, che non aveva mai incontrato: “O paghi o ti denuncio per stupro”

Aveva pubblicato un annuncio su un sito di incontri, ma la donna non era interessata a nuove conoscenze, solo alla possibilità di raggirare qualcuno. Così quando un reggiano l’ha contattata, seguendo le istruzioni della pubblicazione, lei lo ha ricattato. E non ha nemmeno aspettato di incontrarlo. E’ bastato che l’uomo, un operaio di 47 anni, le fornisse il nome e lei ha messo in atto l’estorsione. “O mi ricarichi la postepay di 500 euro o ti denuncio per avermi violentata” ha scritto all’uomo. La paura delle conseguenze ha spinto l’operaio a vincere l’imbarazzo e a rivolgersi ai carabinieri di Castelnovo Monti (Reggio Emilia). Ai militari ha raccontato di aver visto il messaggio hard e di aver così chiamato al telefono la donna, senza però mai nemmeno vederla. Così sono scattate le indagini che hanno permesso di risalire a una 47enne parmigiana, denunciata per tentata estorsione, e sulle cui responsabilità i carabinieri dicono di non avere dubbi. Intanto, gli investigatori stanno cercando di capire che il trucco era stato usato dalla donna anche in precedenza, magari con malcapitati che hanno preferito pagare piuttosto che raccontare a qualcuno l’accaduto.


Riproduzione riservata © 2017 TRC