in:

Ancora truffe ad anziani. I malviventi sono entrati in casa con l’inganno, spacciandosi per addetti del gas, poi hanno convinto una pensionata ad aprire la cassaforte e l’hanno ripulita.

Ancora truffe ad anziani. I malviventi sono entrati in casa con l’inganno, spacciandosi per addetti del gas, poi hanno convinto una pensionata ad aprire la cassaforte e l’hanno ripulita. Sarebbe molto consistente, alcune centinaia di migliaia di euro, il bottino di un furto messo a segno ieri mattina in via Saragozza, a Bologna, a casa di una 79enne bolognese. A raggirare l’anziana sono stati, dai primi accertamenti, due uomini che si sono presentati a distanza di pochi minuti, verso mezzogiorno, nella sua abitazione. La pensionata, che vive sola, convinta di avere a che fare con impiegati regolari li ha fatti entrare, ma in breve è stata abbindolata e indotta a svelare dove custodiva i propri gioielli. I due l’hanno anche convinta a mostrare dove si trova la cassaforte e a farsela aprire. Solo dopo qualche minuto, quando la coppia si era già allontanata, la 79enne si è accorta di essere stata derubata. Dalla cassaforte erano spariti tutti i preziosi di famiglia, decine di ‘pezzi’ che la vittima ha stimato di un valore di alcune centinaia di migliaia di euro. L’anziana, molto scossa, ha denunciato l’accaduto alla polizia. Sul fatto indaga la squadra Mobile.


Riproduzione riservata © 2017 TRC