in:

Ha minacciato la moglie con una mazza da baseball davanti al figlio, che ha iniziato a piangere e urlare. Le grida hanno attirato l’attenzione del fratello della donna.

Ha minacciato la moglie con una mazza da baseball davanti al figlio, che ha iniziato a piangere e urlare. Le grida hanno attirato l’attenzione del fratello della donna, che abita nell’appartamento vicino, che è accorso pensando a un incidente. Ma all’arrivo ha visto il cognato brandire il bastone e chiedere alal moglie il cellulare per vedere i messaggi. E quando è intervenuto per difendere la sorella, lo è stato colpito alla testa. I carabinieri di San Polo D’Enza (Reggio Emilia) hanno arrestato un uomo di 44 anni. La moglie, dopo l’episodio, ha denunciato la situazione che stava vivendo da dieci anni, fatti di soprusi, violenze e messaggi persecutori. Una situazione che, da un po’ di tempo, aveva interrotto il rapporto e inasprito gli atteggiamenti violenti dell’uomo.


Riproduzione riservata © 2017 TRC