in:

Ieri a Gorzano due banditi armati di pistola sotto scappati con il bottino dopo aver colpito una cliente con un pugno

Un’azione fulminea, decisa, pistola in pugno e il volto coperto da un casco di moto integrale Un colpa alla testa della cliente, l’unica presente in quel momento, poco prima del chiusura. Poi dritti alla alla cassa. Il titolare minacciato con la pistola steso a terra dietro al bancone. Un altro colpo violento, per mano di gente senza scrupoli. Questa volta l’obiettivo è stato la tabaccheria di Gorzano, frazione di Maranello , una posizione dove la vie di di fuga sono agevoli e senza troppi ostacoli. Il colpo poco dopo le 19. I due banditi hanno fatto irruzione a colpo sicuro, uno di lor ha colpito con un pugno la cliente, una 35enne di Maranello. “E’ stato terribile, ha raccontato la donna, mi sono vista l’arma puntata contro” poi velocemente le mani nella cassa sotto gli occhi atterriti del titolare che, con l’arma puntata contro non ha potuto far altro che assistere all’azione velocissima dei rapinatori. I due si sono poi dileguati con il bottino di poche migliaia di euro prima dell’arrivo dei carabinieri. I militari sono tornati sul posto anche stamattina. Cercano eventuali tracce e vagliano le immagini delle telecamere per verificare la presenza di immagini utili alle indagini. La rapina di Gorzano è soltanto l’ultima in ordine di tempo nelle ultime settimane funestate a Modena e provincia da gang che prendono di mira negozi, aziende e abitazioni private. Le istituzioni sono in allerta e e domani sera è prevista un’assemblea pubblica presso la sede del comitato dei cittadini di modena est , una delle zone particolarmente colpite dalla criminalità nelle ultime settimane.


Riproduzione riservata © 2017 TRC