in:

Il liceo Boldrini aveva già subito furti in passato, l’ultimo nello scorso dicembre. Questa volta però tutto si è concluso positivamente grazie alla segnalazione di un residente.

E’ stato un residente di via Procaccini a chiamare il 113 intorno a mezzanotte e mezza. Dalla finestra di casa sua aveva notato degli individui  sospetti. Uno faceva da spola tra il liceo linguistico internazionale Boldrini e i cassonetti sull’altro lato della strada trasportando quelle che sembravano assi di legno. In realtà invece erano pezzi dei banchi ai quali erano assicurati 9 computer portatili, sottratti all’interno dell’istituto. La Polizia di Stato è riuscita a bloccare, a pochi metri dall’istituto, l’uomo, un 24enne nato in provincia di Vicenza e arrestato per furto aggravato. Ma anche due suoi complici minorenni di Bologna, denunciati per lo stesso reato. Sul posto è arrivato il responsabile legale dell’istituto, che ha ricostruito l’accaduto e fatto la conta dei danni. Oltre alle aule, sono state danneggiate anche le macchinette di spuntini e bevande e sottratte le monete contenute all’interno, l’unica parte del bottino non recuperata. Il liceo Boldrini aveva già subito furti in passato, l’ultimo nello scorso dicembre. Questa volta però tutto si è concluso positivamente grazie alla rapida segnalazione pervenuta.


Riproduzione riservata © 2017 TRC