in:

I Carabinieri di Castellarano, in provincia di Reggio Emilia, hanno denunciato 4 rumeni e sequestrato un ingente partita di merce rubata nei supermarket.

I Carabinieri di Castellarano, in provincia di Reggio Emilia, hanno denunciato 4 rumeni e sequestrato un ingente partita di merce rubata nei supermarket, oltre a una sorta di “nota contabile” della compravendita della merce rubata. Sarebbero almeno una decina al giorno i taccheggi nei supermercati di Reggio Emilia e provincia: la stragrande maggioranza dei ladri non vengono scoperti. E dietro vi sarebbero esercenti compiacenti. Sarebbero, infatti, diversi i canali per piazzare la refurtiva sul mercato nero: merce proposta “porta a porta” a negozi e ristoranti, ma anche rubata e consegnata “su commissione” spesso fuori zona, o destinata ai mercati ambulanti. I ladri professionisti privilegiano tranci di prosciutto, buste di salmone, pezzi di parmigiano, vini, champagne, superalcolici ma anche biancheria intima ed elettrodomestici professionali. I Carabinieri, dopo indagini mirate, sono giunti ad un’abitazione alla periferia del capoluogo risultata essere il deposito della merce rubata in attesa di essere piazzata. La perquisizione nell’abitazione  abitata da quattro rumeni (tre donne ed un uomo tra i 24 e 10 anni di età) ha portato al sequestro di un ingente partita di merce rubata del valore di svariate migliaia di euro. I 4 sono stati denunciati per ricettazione.


Riproduzione riservata © 2017 TRC