in:

Reggio Emilia. I carabinieri hanno denunciato tre giovani albanesi che avevano devastato il locale e picchiato tre persone senza motivo.

Avevano devastato un pub di Carpineti, Reggio Emilia, e mandato 4 persone in ospedale. 3 cittadini albanesi, per futili motivi, hanno aggredito i presenti minacciandoli pesantemente con cocci di bicchieri infranti e con una chiave a croce del tipo di quelle utilizzate per i pneumatici. Con l’accusa di percosse, lesioni e minacce aggravate i Carabinieri hanno denunciato alla Procura reggiana i 3 aggressori, identificati in altrettanti cittadini albanesi un 22enne ed un 21enne abitanti a Castelnovo Monti (RE) e un 18enne residente a Lucca. I 4 feriti (tra cui una donna) tutti reggiani aventi età tra i 30 e i 40 anni, ricorsi alle cure mediche hanno riportato lesioni con una prognosi tra i 5 e i 10 giorni. I fatti che risalgono alla fine dello scorso mese di ottobre si sono verificati all’interno di un pub del paese dove in conseguenza ad un’incomprensione nata per futili motivi i tre hanno aggredito un giovane e di conseguenza quanti sono intervenuti da pacieri compreso il gestore del pub ed una donna. Poi l’arrivo dei Carabinieri e l’avvio delle indagini che oltre a ricostruire i fatti hanno identificato negli indagati i responsabili del pestaggio raccogliendo – spiegano i militari – a loro carico concordanti e univoci elementi di responsabilità.

 


Riproduzione riservata © 2018 TRC