in:

Spacciavano oggetti in similoro per oro bianco, nei guai due albanesi e una casalinga.

Vendevano catenine, anelli e bracciali in similoro spacciate per puro oro bianco: i carabinieri di Correggio hanno denunciato per truffa due albanesi e una 44enne casalinga napoletana abitante a Reggio Emilia. I tre indagati alla fine dello scorso mese di ottobre entrando uno alla volta per non destare sospetti in un Compro oro della zona rifilavano collanine false ricevendo un corrispettivo pari a 1.100 euro. L’esercente successivamente resosi conto del raggiro segnalava l’accaduto ai carabinieri che avviavano le indagini sino a giungere alle denunce.


Riproduzione riservata © 2018 TRC