in:

E’ stato sorpreso dai carabinieri mentre strappava cavi elettrici in un’azienda di Medolla attualmente in disuso.

Un arresto in flagranza e due denunce: questo il risultato di un’operazione dei carabinieri della compagnioa di Carpi che negli ultimi due giorni hanno svolto controlli straordinari per frenare il dilagare dei furti nella Bassa. In manette è finito un 30enne pregiudicato mirandolese, sorpreso in un’azienda, attualmente in disuso, in via Provinciale a Medolla, mentre strappava 80 chili di cavi elettrici e materiale in rame. A farlo scoprire la sua Audi, parcheggiata sulla strada, e nei giorni scorsi segnalata da alcuni residenti perchè spesso ferma in zone sospette. Denunciati invece due 20enni rumeni a bordo di un furgone che trasportava 10 quintali di materiale vario e di dubbia provenienza, sui cui si indaga. Si tratta di materiale che, comunque, non può essere trasportato senza autorizzazione.


Riproduzione riservata © 2018 TRC